L’ “Impressionismo contemporaneo” e’ il genere pittorico concepito dall’ artista Giovanni Manzo al fine di catalogare il suo personale modo di figurare. Anche se i primi quadri videro la luce agli inizi del 2000, gia’ molto tempo prima l’ artista amava cosi’ descrivere il suo lavoro.

Fotografia, grafica e pittura sono i cardini fondamentali attraverso i quali l’ artista esprime il suo originale modo di figurare. E’ un lavoro ispirato alla relativita’ dei punti di vista con i quali l’ uomo contemporaneo interpreta il mondo e le sue problematiche.

“Cio’ che puo’ sembrare astratto non e’ altro che un piccolo pezzo di un disegno piu’ grande” dice Giovanni Manzo “e cio’ che da lontano puo’ sembrare perfetto, da vicino e’ in realta’ incomprensibile”

La necessita’ artistica del pittore e’ quella di ridare al mondo, attraverso questa nuova tecnica, nuove forme, diversi punti di vista e contemporaneita’. Le immagini dei quadri di Giovanni Manzo sembrano perfette viste da lontano e astratte quanto piu’ lo spettatore si avvicina. Linee, punti, quadri determinano movimento, luce, forme.

Annunci